pisside

pìs|si|de
s.f.
1644; dal lat. pўxĭde(m), dal gr. puksís, der. di púksos “bosso”; nell’accez. 4 cfr. lat. scient. Pyxis, -idis.


1. TS lit. largo calice con coperchio, dorato internamente, custodito nel tabernacolo ricoperto da un velo bianco, usato per conservare le ostie consacrate
2. TS archeol. vaso o scatoletta di legno, argilla o avorio per contenere piccoli oggetti
3. TS bot. frutto secco deiscente derivante dalla capsula, con la parte superiore che si stacca in un solo pezzo, lasciando scoperta la parte inferiore
4. TS zool. tartaruga del genere Pisside | con iniz. maiusc., genere della famiglia dei Testudinidi cui appartiene l’unica specie Pyxis arachnoides
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.