placet

plà|cet
s.m.inv., lat.
av. 1552; lat. placet, propr. 3ª pers. sing. dell’ind. pres. di placēre “1piacere”.


1. TS st.dir. prima del Concordato con la Santa Sede del 1929, assenso dato dallo Stato ad alcuni atti dell’autorità ecclesiastica perché fossero efficaci all’interno del territorio nazionale
2. CO estens., assenso, beneplacito: ho ottenuto il suo placet
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.