1plastico

agg., s.m.
1835; dal lat. plasticu(m), der. del gr. plastĭkós, der. di plássō “plasmo”.

AU
I. agg.
1. che può essere plasmato facilmente, che ha una consistenza morbida: l’argilla e la creta sono materiali molto plastici
2. che è plasmato; che è modellato in rilievo, che dà l’effetto del rilievo: rappresentazione plastica di una catena montuosa
3. estens., di corpo umano, ben modellato, armonioso ed energico
4. estens., spec. nell’arte figurativa, che crea, che suggerisce l’idea della pienezza delle forme, del movimento elegante e armonico: effetto plastico del drappeggio | in letteratura, che produce un effetto di particolare concretezza ed espressività: descrizione plastica di un viaggio
5. TS fis. che può subire deformazioni permanenti anelastiche di notevole ampiezza, senza che si creino disgregazioni o rotture: masse plastiche
II. s.m.  
1a. CO   TS arch.  modello in scala ridotta di un’opera architettonica, di un edificio o di una parte, costruito spec. in gesso o altro materiale
1b. topogr. rappresentazione in rilievo tridimensionale a scala ridotta di una determinata porzione della superficie terrestre
2. CO TS chim. esplosivo al plastico
3. TS chim. industr. => materia plastica rinforzata
4. CO gerg., chirurgo plastico

Polirematiche

al plastico
loc.agg.inv.
CO
di bomba, ordigno e sim., costituito di pasta esplosiva che può essere plasmata a mano grazie al contenuto di cera, oli o vaselina, o caricata a pressione con detonatori: esplosivi al p.
alimenti plastici
loc.s.m.pl.
TS fisiol.
fattori nutritivi che l’organismo può utilizzare per la formazione e la ricostruzione dei propri tessuti
arte plastica
loc.s.f.
TS arte
1. l’arte e la tecnica di plasmare una determinata materia plastica, spec. con intenti artistici
2. spec. al pl., le arti figurative in quanto creano una forma
chirurgia plastica
loc.s.f.
TS chir.
1. settore della chirurgia che si occupa del ripristino di parti del corpo umano lese
2. => chirurgia estetica
chirurgo plastico
loc.s.m.
CO
c. specializzato in interventi di chirurgia plastica
laminato plastico
loc.s.m.
TS tecn.
prodotto ottenuto impregnando un materiale fibroso (carta, legno, fibre di vetro, ecc.) con una resina termoindurente e sottoponendolo a termocompressione, impiegato spec. nell’industria dei mobili.
materia plastica
loc.s.f.
TS chim.
prodotto industriale costituito da polimeri sintetici o naturali modificati, in grado di subire, sotto l’azione del calore e della pressione, deformazioni permanenti senza rompersi
materia plastica biodegradabile
loc.s.f.
TS chim.
m. plastica in grado di disintegrarsi nel tempo e quindi non inquinante per l’ambiente, usata nella produzione di oggetti d’uso, contenitori, ecc. o anche nella produzione di fili chirurgici, supporti ortopedici ecc., che subiscono processi di dissolvimento tali che nel giro di poco tempo non sono più presenti nel corpo umano
materia plastica espansa
loc.s.f.
TS chim.
particolare materia plastica a struttura cellulare caratterizzata da basso peso specifico apparente e da elevate proprietà isolanti, utilizzata spec. come rivestimento, materiale da imballaggio e sim.
materia plastica rinforzata
loc.s.f.
TS chim.
m. plastica nei cui polimeri, al momento dello stampaggio, viene introdotto un materiale di rinforzo che costituisce, a manufatto finito, una specie di armatura
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.