poi

pòi
avv.
2ª metà XIII sec; lat. pŏst.


FO
1. dopo, in seguito: di questo parleremo poi, poi hanno cambiato programma, ci penseremo poi | in correlazione e contrapposto a prima: prima le telefono, poi esco, prima avevo freddo, poi sonno; colloq., con uso pleon., in correlazione a un altro avv. di tempo: poi dopo decideremo, poi in seguito si sceglierà | a poi, a più tardi, a dopo
2. oltre, più in là: c’è un incrocio e poi il teatro
3. anche, inoltre: devo darle poi un altro libro | in secondo luogo, secondariamente: sono stanco e poi non mi interessa
4. usato posposto per riprendere un discorso precedente o per introdurre un altro argomento: torniamo poi all’argomento principale, per quanto riguarda poi il tuo problema non devi preoccuparti | con valore avversativo, anche rafforzato da ma: te lo consiglio, ma poi scegli come preferisci, io parto, tu poi fai come credi
5. insomma, infine: hai poi deciso quando venire?, cosa c’è poi di sbagliato? | alla fin fine, tutto sommato: non è poi così interessante, non sono poi tanto simpatici
6. in espressioni enfatiche con valore intens.: questa poi!, mai e poi mai! | e poi?, per introdurre particolari espressioni ironiche o polemiche: e poi dicono che le donne non sanno guidare!
7. s.m.inv. CO l’avvenire: bisogna studiare per il poi | BU in funz. agg.inv., seguente: l’anno, il mese poi
8. prep. OB LE dopo, successivamente: ma, poi a certo tempo, divenuta questa cosa manifesta a molti, fu alcun che compuose quella canzone (Boccaccio) | OB dietro: si vol po’ me venire (Iacopone)
9. cong. OB LE per introdurre una proposizione temporale, quando, allorché: poi fummo dentro al soglio de la porta (Dante) | per introdurre una proposizione causuale, poiché, perché: poi vostro destino a voi pur vieta | l’esser altrove, provedete almeno | di non stare sempre in odiosa parte (Petrarca)

Polirematiche

da adesso in poi
loc.avv.
CO
d'ora in poi
da poi
loc.avv.
loc.cong., loc.prep. OB LE var. => dappoi
da poi che
loc.cong.
OB
var. => dappoiché
di poi
loc.avv.
BU
var. => dipoi
d’ora in poi
loc.avv.
CO
a partire da questo momento, con l'idea di durata nel futuro: d'ora in poi me ne ricorderò
il giorno del poi
loc.s.m.
CO
il giorno del mai
in poi
loc.avv.
CO
per indicare posteriorità nel tempo o nello spazio, in avanti: d’ora in poi si cambia vita, ci si può iscrivere da gennaio in poi, da qui in poi la vegetazione si dirada
per poi
loc.avv.
CO
per dopo, per un momento successivo: lo conserverò per poi
poi che
loc.cong.
LE
var. => poiché.
prima o poi
loc.avv.
CO
una volta o l’altra: prima o poi vinceranno un incontro.
senno di poi
loc.s.m.
CO
capacità di valutare un evento, una situazione solo a posteriori quando ormai è troppo tardi ed è del tutto inutile.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.