1poro

|ro
s.m.
av. 1311; dal lat. tardo pŏru(m), dal gr. póros propr. “passaggio”.


1. CO piccola cavità all’interno o sulla superficie di un corpo compatto: i pori della carta, del legno, di una roccia; estens., discontinuità più o meno profonda in una massa incoerente: i pori della sabbia, del terreno
2a. CO TS anat. => poro cutaneo
2b. TS anat. ciascuno degli orifizi di dimensioni microscopiche che si aprono sulla superficie di un organo, permettendone la comunicazione con l’esterno
3a. TS zool. orifizio o canale presente nei tessuti superficiali che permette la comunicazione con l’ambiente esterno
3b. TS zool. nei Foraminiferi, ciascuno dei minuscoli fori dello scheletro, dai quali fuoriescono gli pseudopodi
4a. TS bot. minuscola apertura propria dello stoma o del peritecio
4b. TS bot. nei funghi dei Basidiomiceti, apertura dei tubuli della parte del micelio che sorregge l’imenio
4c. TS bot. => poro germinativo
5. TS astron. minuscola macchia solare isolata
6. LE iperb., preceduto da ogni o, al pl., da tutti, indica la totalità del corpo: trafitto sono in ogni poro | del prun che con sospir’ si medicina (Dante)

Polirematiche

poro corticale
loc.s.m.
TS bot.,bot.
→ lenticella
poro cutaneo
loc.s.m.
TS anat.
orifizio esterno del canale escretore di una ghiandola sudoripara
poro germinativo
loc.s.m.
TS bot.
nel granulo di polline, piccola apertura circolare o lievemente ellittica attraverso cui germina il budello pollinico
poro sudoriparo
loc.s.m.
TS anat.
→ poro cutaneo
sprizzare salute da tutti i pori
loc.v.
CO
godere di ottima salute.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.