portafortuna

por|ta|for||na
s.m.inv.
1908; comp. di porta- e fortuna, cfr. fr. porte-bonheur.


AD
1. oggetto simbolico, spec. a forma di ciondolo, a cui si attribuisce superstiziosamente il potere magico di rendere propizia la sorte, di procurare felicità, benessere, fortuna: il mio portafortuna è un ciondolo brasiliano, portare con sé il proprio portafortuna; anche agg.inv.: una spilla portafortuna
2. persona o animale la cui vista o presenza è considerata di buon augurio: la squadra aveva un cagnolino come portafortuna
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.