portare

por||re
v.tr. e intr.
fine XII sec; lat. pŏrtāre.

AU
I. v.tr.
1a. reggere un oggetto, un peso e sim. spostandolo o trasportandolo in un determinato luogo o direzione: portare un libro in biblioteca, portare la sedia nell’altra stanza | con riferimento alle modalità: portare lo zaino in spalla, il fucile ad armacollo | trasportare un oggetto, un insieme di oggetti in un determinato posto, spec. con riferimento a un mezzo di trasporto: quel camion porta un carico infiammabile | consegnare: il postino ha portato una raccomandata
1b. prendere con sé durante uno spostamento, un viaggio: portare con sé pochi bagagli, lo stretto indispensabile
2a. trasportare una merce in un determinato paese allo scopo di commerciarla: i mercanti veneziani portavano spezie e seta dall’oriente; esportare denaro, valuta: portare denaro nelle banche svizzere
2b. recare in dono: cosa ti ha portato Babbo Natale?
2c. far pervenire, convogliare: le condutture dell’acquedotto portano l’acqua in ogni casa; far arrivare un servizio pubblico: portare il metano, la rete fognaria in un quartiere periferico
3. trascinare con sé: il fiume porta i detriti al mare
4. trasportare una persona, spec. un bambino, un ammalato, un ferito, tenendoli in braccio o sulle spalle | trasportare una persona servendosi di un veicolo o altro mezzo di trasporto: mi ha portata a casa in moto
5a. CO condurre con sé, accompagnare: portare i bambini a scuola, posso portare mia cugina alla festa?
5b. CO in loc.pragm., qual buon vento ti, vi porta? esprime sorpresa e piacere per una visita o un incontro inaspettato | che il diavolo ti porti! imprecazione di dispetto rivolta contro qualcuno che dà fastidio o che è d’intralcio
5c. CO colloq., guidare un veicolo, governare una nave, pilotare un aereo, manovrare un mezzo meccanico: per portare questa moto ci vuole la patente | estens., nel ballo a coppie, guidare il compagno nei passi e nelle mosse
6. CO fig., sostenere, appoggiare, favorire, spalleggiare una persona, caldeggiarne la candidatura: portare un candidato, i suoi insegnanti lo portano anche troppo
7. CO sostenere su di sé, reggere: il pilastro centrale porta il peso dell’intera volta | avere una determinata capacità di carico: quel camion porta 70 q
8a. CO di qcn., mostrare su di sé determinati segni, tracce, impronte: portare sul corpo le cicatrici delle ferite, sul volto i segni della stanchezza, della malattia
8b. CO avere la barba o i capelli acconciati in un determinato modo: portare la barba, i baffi, portare i capelli corti
8c. CO atteggiare, tenere una parte del corpo abitualmente in una determinata posizione: portare le spalle curve, la testa bassa, il busto eretto; protendere: portare le braccia in alto, portare avanti la gamba destra
9a. CO indossare: portare la giacca, porta bene il vestito da sera; porto la taglia 42, le scarpe 38: mi vanno bene i vestiti di tale taglia, le scarpe di tale misura
9b. CO avere indosso abitualmente, spec. per correggere difetti fisici: portare gli occhiali, il busto ortopedico
10. CO avere un determinato nome, cognome, soprannome; essere dotato di un titolo o distinto da una qualifica: portare un titolo onorifico, un nome illustre, porta il cognome della madre, un soprannome infamante
11. CO colloq., di qcs., presentare, riportare: il testo non porta il luogo d’edizione
12. CO comunicare, riferire, trasmettere: portare i saluti, una risposta da parte di qcn., portare buone, cattive notizie
13. CO addurre argomentazioni, presentare prove o esempi a sostegno delle proprie tesi o affermazioni: portare ragioni per spiegare l’origine di una cosa, portare una testimonianza a difesa di qcn., portare una scusa, una giustificazione
14. BU reggere il vino, le bevande alcoliche: portare bene, male il vino, gli alcolici
15. CO provare un sentimento: portare odio, rancore a qcn., nei confronti di qcn.
16a. CO causare, cagionare, produrre una determinata situazione, anche modificandone una preesistente, spec. arrecando un danno o un giovamento: la tua ostinazione ti ha portato solo guai, le guerre portano lutti e rovine; portare sfortuna, male, iella, bene, fortuna: influenzare in senso sfavorevole o favorevole l’andamento di qcs.; fig., far pervenire, ridurre a una determinata condizione: portare qcn. alla rovina, alla disperazione | suscitare uno stato d’animo, una sensazione: il suo arrivo ha portato allegria | fig., apportare, generare: l’inverno porta freddo e intemperie, la vecchiaia porta disagi
16b. CO arrecare o lasciar presagire determinate condizioni atmosferiche: il vento porta il sereno, nuvole che portano pioggia
17. CO di pianta, regione geografica, condizione climatica: produrre un determinato frutto: l’inverno ci porta le arance
18. CO indurre, spingere: tutto ci porta a pensare che si tratti di uno scherzo, la passione l’ha portata a un gesto inconsulto
19. CO colloq., nelle operazioni aritmetiche, fare il riporto: 6 più 6 fa 12, scrivo 2 e porto 1
20. TS giochi nel gioco del poker, tenere in mano determinate carte, anche non immediatamente utili, senza scartarle
21. BU tollerare, sopportare: portare le conseguenze dei propri atti; portare un sopruso, una prepotenza
22. CO unito a sostantivi forma costrutti verbali: portare dolore, soffrire; portare fede, mantenerla; portare opinione, credere; portare la pena di qcs., scontarla; portare speranza, sperare
II. v.intr. (avere)
1. AU spec. di mezzo o veicolo, condurre: il tram n°15 porta alla stazione
2. CO permettere di raggiungere un determinato luogo: tutte le strade portano a Roma, questa via porta direttamente alla piazza
3. TS milit. di pezzo d’artiglieria, avere una determinata portata
4. TS mar. delle vele, prendere bene il vento; far portare le vele, manovrarle in modo che prendano bene il vento
5. BU esigere, richiedere: bisogna agire come porta il dovere, vestirsi come porta la moda
6. LE importare, giovare: o frate, l’andar su che porta? (Dante)
7. OB TS mat. in relazione a un’operazione applicata a un dato ente o a una data espressione, operare

Polirematiche

portare a buon fine
loc.v.
CO
condurre in porto
portare a casa
loc.v.
CO
guadagnare col proprio lavoro: porta a casa un milione e mezzo al mese | estens., conseguire: p. a casa un successo, una vittoria  
portare a casa la pelle
loc.v.
CO
ritornare vivo dopo aver corso un pericolo  
portare a compimento
loc.v.
CO
portare a termine
portare a conoscenza
loc.v.
CO
fare conoscere, rendere noto: ci ha portati a conoscenza dei suoi progetti  
portare a spasso
loc.v.
CO
1 TS sport nel calcio, farsi seguire per tutto il campo da gioco da un avversario sottraendolo alle  manovre della sua squadra
2 CO fig., illudere, lusingare  
portare a termine
loc.v.
CO
terminare, concludere: p. a termine un affare, un lavoro  
portare acqua al proprio mulino
loc.v.
CO
fare i propri interessi senza badare alle conseguenze per gli altri  
portare acqua in mare
loc.v.
CO
sprecare tempo ed energia per fare cose inutili  
portare aiuto
loc.v.
CO
soccorrere
portare al cielo
loc.v.
CO
portare alle stelle
portare alla fossa
loc.v.
CO
portare alla tomba
portare alla luce
loc.v.
CO
disseppellire
portare alla tomba
loc.v.
CO
far morire, uccidere: il fumo lo porterà alla tomba  
portare all’altare
loc.v.
CO
sposare qcn.  
portare alle stelle
loc.v.
CO
magnificare con grandi lodi, esaltare: ha portato alle stelle lui e la sua impresa  
portare alta la bandiera
loc.v.
CO
fare onore: p. alta la bandiera della fisica, del cinema italiano; anche scherz.: p. alta la bandiera dei ghiottoni  
portare avanti
loc.v.
CO
proseguire un lavoro, un'occupazione, un'attività anche intellettuale o ideologica  
portare coccodrilli in Egitto
loc.v.
CO
portare acqua in mare
portare guerra
loc.v.
CO
attaccare un nemico, muovergli guerra  
portare i calzoni
loc.v.
CO
essere colui che comanda in famiglia: a volte sono i mariti, altre volte sono le mogli a p. i calzoni  
portare i pantaloni
loc.v.
CO
portare i calzoni
portare in lungo
loc.v.
CO
portare per le lunghe
portare in palma di mano
loc.v.
CO
tenere in ottima considerazione, stimare molto: il suo capo lo porta in palma di mano  
portare in palmo di mano
loc.v.
CO
portare in palma di mano
portare in porto
loc.v.
CO
condurre in porto
portare in tavola
loc.v.
CO
servire il pasto
portare le corna
loc.v.
CO
avere le corna
portare legna al bosco
loc.v.
CO
portare acqua in mare
portare nel cuore
loc.v.
CO
serbare in sé, nel proprio intimo: p. nel cuore un segreto  
portare pazienza
loc.v.
CO
pazientare
portare per le lunghe
loc.v.
CO
far progredire lentamente, protrarre  
portare sfortuna
loc.v.
CO
iettare
portare soccorso
loc.v.
CO
aiutare, soccorrere  
portare su
loc.v.
CO
far aumentare, accrescere: la svalutazione ha portato su i prezzi  
portare sugli scudi
loc.v.
CO
esaltare
portare via
loc.v. CO 
1 togliere, levare da un posto; estens., sottrarre, rubare: mi hanno portato via il portamonete!, p. via il posto a qcn.; con riferimento a parte del corpo, amputare, asportare: la pressa gli aveva portato via due dita
2 spec. di corso d'acqua, vento e sim., strappar via, trascinare con sé: il fiume in piena ha portato via il ponte, il vento portava via i cappelli
3 eufem., far morire: il cancro l'ha portato via in poco tempo  
rullo porta carta
loc.s.m.
CO
cilindro gommato del carrello di una macchina per scrivere, su cui viene avvolta la carta.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.