portaspada

por|ta|spà|da
agg.inv., s.m.inv.
1895 nell'accez. 4; comp. di porta- e spada; nell’accez. 4 cfr. ted. Schwertträger.


1. agg.inv. LE armato di spada: sul monte selvaggio che ha nome da San Michele portaspada (D’Annunzio)
2. s.m.inv. CO allacciatura del cinturone a cui appendere la spada
3. s.m.inv. TS itt.com. pesce ornamentale del genere Xifoforo (Xiphophorus helleri), così denominato perché la parte inferiore della coda del maschio presenta un prolungamento simile a una spada
4. agg.inv. TS st.relig. dei Portaspada | agg.inv., s.m.inv., che, chi apparteneva ai Portaspada | s.m.pl. con iniz. maiusc., ordine religioso cavalleresco fondato nel 1202 dal vescovo Alberto I di Riga, con l’incarico di difendere le missioni cristiane nei paesi baltici
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità