povertà

po|ver|
s.f.inv.
in. XII sec.; lat. paupertāte(m), der. di pauper, -eris "povero".


 AU 

1a. CO stato di chi versa in condizioni di grave disagio economico, di ristrettezza: cadere in povertà, la povertà di un villaggio, viveva in povertà
1b. TS econ. reddito pro capite insufficiente
2. TS teol. nella morale cattolica, distacco dai beni materiali per aspirare a una maggiore perfezione spirituale: povertà evangelica
3. CO penuria, scarsità: povertà d’acqua, povertà di risorse; povertà di fantasia, di idee, d’ingegno
4a. CO scarsità di vegetazione o aridità, secchezza di un terreno: la povertà di una campagna
4b. CO estens., aridità, meschinità: povertà di mente, di cuore
5. CO di oggetto, bene e sim., scarso valore: la povertà di un’offerta
6a. CO spec. con rif. a uno stile, inadeguatezza, fiacchezza di mezzi espressivi
6b. CO con rif. a un ragionamento, a un discorso e sim., scarsità, limitatezza di contenuti, di idee e di approfondimento critico | povertà di una lingua, insufficienza lessicale


Polirematiche

soglia di povertà
loc.s.f.
TS econ.
livello di reddito al di sotto del quale un soggetto economico è considerato povero
voto di povertà
loc.s.m.
TS relig.
v. emesso nella professione religiosa che obbliga alla rinunzia dei beni esterni che si possiedono e che costituisce, insieme a quelli di castità e di ubbidienza, lo stato di perfezione
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.