preparare

pre|pa||re
v.tr.
1348-53; dal lat. praepărāre.


FO
1a. predisporre, mettere a punto qcs. in modo che possa essere usato o sia pronto per lo scopo cui è destinato: preparare le valigie, preparare l’occorrente per la scuola; preparare la tavola: apparecchiare il tavolo, imbandire
1b. ottenere mediante una serie di operazioni e manipolazioni di ingredienti: preparare un pranzo, gli antipasti, una torta, un cocktail; preparare da mangiare, cucinare
1c. sistemare, organizzare tutto quanto è necessario per l’allestimento o la realizzazione di qcs.: preparare una guerra, una spedizione; preparare un viaggio, uno spettacolo, una mostra
1d. elaborare, organizzare mentalmente; attendere alla stesura di un testo e sim.: preparare un discorso, un articolo
2a. addestrare, istruire alla pratica di una determinata attività o a sostenere una prova: preparare un atleta per la gara, preparare gli alunni all’esame di maturità
2b. mettere nelle condizioni fisiche opportune: preparare il paziente per l’intervento
2c. mettere in un determinato stato d’animo, in una data condizione spirituale o psicologica: bisogna prepararlo alla notizia
3. fig., tenere in serbo, riservare: non si sa cosa ci prepara il futuro

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.