primavera

pri|ma||ra
s.f., s.m.inv.
fine XII sec; lat. *primavēra(m), dalla loc. primo vere propr. “all’inizio della primavera”.

FO
1. s.f. , stagione dell’anno che segue l’inverno e precede l’estate, compresa tra il 21 marzo e il 21 giugno nel nostro emisfero e tra il 23 settembre e il 21 dicembre nell’emisfero australe: siamo in primavera, è arrivata la primavera; i fiori sbocciano a primavera, in primavera le giornate si allungano; una primavera piovosa, ventosa
2. s.f. , estens., clima mite: in certi luoghi si gode un’eterna primavera
3a. s.f. LE prato fiorito, fioritura primaverile: m’andava per la nuova primavera cantando (Boccaccio)
3b. s.f. LE fig., periodo della vita di una persona che precede la maturità: al loco mio natio, | passo del viver mio la primavera (Leopardi)
3c. s.f. LE fig., fase iniziale della storia di una nazione, caratterizzata da speranze e slancio idealistico: oh primavera della patria (Carducci)
4. s.f. CO scherz., ogni anno di vita di una persona: avere molte primavere sulle spalle
5a. s.f. TS sport spec. nel calcio, formazione minore di una società i cui giocatori non superano i diciotto anni: giocare nella primavera della Juventus; anche in funz. agg.inv.: squadra, campionato primavera
5b. s.m.inv. TS sport spec. nel calcio, giocatore di una formazione giovanile: è stato per due anni un promettente primavera della Roma
6. s.f. TS bot.com.,bot. com. => primula
7. s.f. RE tosc. margheritina

Polirematiche

equinozio di primavera
loc.s.m.
TS astron.
il 21 marzo, inizio della primavera.
involtino primavera
loc.s.m.
TS gastr.
piatto cinese costituito da una sfoglia di pasta farcita di verdure e fritta in olio.
primavera astronomica
loc.s.f.
TS astron.
=> primavera
primavera meteorologica
loc.s.f.
TS meteor.
stagione dell’anno che, nell’emisfero boreale, va dal primo marzo al 31 maggio
primavera odorosa
loc.s.f.
TS bot.com.
pianta del genere Primula (Primula officinalis o Primula veris) a precoce fioritura primaverile, tipica dei terreni calcarei montani europei, con rizoma breve, scapo multifloro alto fino a 30 cm, foglie rugose da cui nasce l’omonimo fiore giallo-verdastro
primavera sacra
loc.s.f.
TS stor.
in Roma antica, offerta agli dei di tutto ciò che sarebbe nato nella primavera successiva (animali, prodotti agricoli e bambini che, una volta adulti, sarebbero stati obbligati a espatriare per fondare nuove colonie) come voto pubblico attuato dal magistrato in circostanze di eccezionale gravità.
risotto primavera
loc.s.m.
CO
r. con verdure tipicamente primaverili, spec. piselli e punte di asparagi.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.