prisma

prì|ṣma
s.m.
av. 1572; dal lat. tardo prīsma(m), dal gr. prîsma, der. del tema di prísō “io sego”.


1. TS geom. poliedro che ha per basi due poligoni uguali e paralleli e come facce laterali tanti parallelogrammi quanti sono i lati dei poligoni di base | prisma triangolare, rettangolare, ecc., quello in cui le basi sono costituite da triangoli, rettangoli, ecc.
2. TS ott. sistema rifrangente impiegato per scomporre un raggio luminoso nei suoi componenti, costituito da un mezzo trasparente limitato da facce su piani non paralleli, su una delle quali incidono i raggi di luce che emergono poi da un’altra subendo una deviazione che varia a seconda delle caratteristiche geometriche del sistema e dell’indice di rifrazione del materiale di cui esso è formato
3. BU fig., ciò che è in grado di evidenziare i molteplici aspetti che caratterizzano una realtà: il prisma della scienza | ciò che provoca una visione distorta del reale, inducendo a valutazioni e giudizi errati
4. TS cristall. forma semplice aperta costituita da tre, quattro, sei, otto o dodici facce parallele allo stesso spigolo, che, come tale, nei cristalli è sempre associata ad altri
5. TS anat. ciascuno degli elementi microscopici che costituiscono la struttura fondamentale dello smalto dentario
6. TS zool. nelle conchiglie di alcuni Molluschi, ciascuno degli elementi microscopici che formano lo strato di rivestimento esterno della madreperla

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità