prosaico

pro|ṣài|co
agg.
1293-94; dal lat. tardo prosaĭcu(m), v. anche 1prosa.


1. TS lett. di opera poetica, componimento e sim., improntato a uno stile non sufficientemente elevato e quindi scadente e sciatto
2. CO fig., di qcs. o qcn., privo di idealità, spiritualità, poeticità, troppo legato agli aspetti materiali e pratici dell’esistenza: interessi, discorsi prosaici, persone prosaiche, vita, realtà prosaica
3. LE scritto in prosa: fece ancora questo valoroso poeta molte pìstole prosaiche in latino (Boccaccio)
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.