pusillanime

pu|ṣil||ni|me
agg.
av. 1292; dal lat. pusillanĭme(m), comp. di pusillus “meschino” e animus “animo”.


CO
1. di animo meschino, vile, codardo: un uomo pusillanime non merita la mia stima; anche s.m. e f.
2. agg., che denota vigliaccheria, mancanza di coraggio, esagerato timore: comportamento pusillanime
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.