quercia

quèr|cia
s.f.
1312; lat. tardo quĕrcĕa(m), femm. di querceus “di quercia”, der. di quercus “quercia”; nell’accez. 1c cfr. lat. scient. Quercus.


1a. AD albero molto alto e massiccio, molto longevo, con foglie piccole, scure e lobate, il cui frutto è la ghianda: un bosco di querce; forte come una quercia, molto forte, robustissimo | TS bot.com. pianta del genere Quercia (Quercus robur), con fusto alto fino a quaranta metri, frutto ad achenio, foglie caduche, presente nelle zone collinari e montuose dell’Europa
1b. AD TS fal. legno di tale albero, molto duro, pesante e resistente, usato spec. in falegnameria per fabbricare botti da vino e mobili pregiati
1c. TS bot. pianta del genere Quercia | con iniz. maiusc., genere della famiglia delle Fagacee, da cui derivano circa trecento specie, fra cui la farnia e il rovere
2. AD fig., persona molto forte: Giovanni è una quercia
3. CO solo sing., spec. con iniz. maiusc., simbolo del Partito Democratico della Sinistra | estens., il partito stesso

Polirematiche

partito della quercia
loc.s.m.
CO
il Partito Democratico della Sinistra, per via della quercia raffigurata nel suo simbolo
processionaria della quercia
loc.s.f.
TS entom.com.
insetto (Thaumatopoea processionea) che vive sulle querce
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.