quintessenza

quin|tes|sèn|za
s.f.
av. 1519; dalla loc. lat. mediev. quīnta(m) essĕntĭa(m), cfr. gr. pémptē ousía, pémpton stoikheîon “quinto elemento”.


1. TS filos. nella fisica aristotelica, l’elemento di cui sono composti i cieli, l’etere, distinto dagli altri quattro elementi (acqua, aria, terra, fuoco), di cui sono composti i corpi terrestri
2. TS alch. essenza purissima, ottenuta mediante cinque distillazioni, che gli alchimisti consideravano la sostanza intima e fondamentale di un corpo, dotata di proprietà portentose
3a. TS chim. non com. => alcolato
3b. OB TS chim. => essenza
4a. CO fig., intima e più vera natura; senso, valore ultimo, nucleo sostanziale: scoprire, cercare la quintessenza di qcs.
4b. CO fig., massimo grado ed esempio evidente di qcs.: la quintessenza della bellezza, dell’amore, della simpatia
4b. acme, apice, massimo, non plus ultra, vetta
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.