rapace

ra||ce
s.m., agg.
sec. XIII; dal lat. rapāce(m), der. di rapĕre “rapire, portare via”.

CO
1. s.m. CO uccello carnivoro dotato di robusto becco ricurvo, artigli e di vista molto acuta: rapace diurno, rapace notturno, un rapace si è all’improvviso avventato sulla lepre
2. agg. CO di animale carnivoro che vive di preda, di rapina: animali, uccelli rapaci, lupo rapace
3a. agg. CO fig., avido, bramoso di impadronirsi con la forza o con l’inganno di ciò che appartiene ad altri: un usuraio rapace, politici, amministratori rapaci | estens., che manifesta, che rivela rapacità: sguardo, mano rapace
3b. agg. LE fig., che distrugge tutto, che inghiotte o porta via con sé: le sue genti … da la rapace fiamma devorate (Ariosto)
4. agg. TS arald. di lupo rampante, che porta una pecora tra le zanne
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.