rapsodo

ra|psò|do
s.m.
av. 1549; dal gr. rhapsoidós propr. “cucitore di canti”, comp. di rháptō “io cucio” e ōidḗ “1canto”.


TS stor.
1. nell’antica Grecia, cantore che recitava in pubblico componimenti poetici propri o di altri autori
2. estens., chi recita o canta composizioni poetiche popolaresche
3. BU fig., autore di opere frammentarie e disorganiche
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.