1razzo

ràẓ|ẓo
s.m.
fine XIII sec; propr. var. centromerid. di 1raggio.


AD
1a. fuoco d’artificio formato da un tubicino di cartone pieno di una sostanza a lenta deflagrazione, da un’asticciola che ne stabilizza la traiettoria e da una testata con fuochi di guarnizione che si accendono con luci colorate e detonazioni
1b. fig., in espressioni che indicano grande rapidità, scatto fulmineo: partire a razzo, scappar via come un razzo
1c. TS aer. => motore a razzo
1d. CO impropr., missile
2. OB LE sguardo: de’ suoi razzi sovra ’l meo cor piove | tanta paura che mi fa tremare (Dante)
3. RE merid., raggio di una ruota

Polirematiche

motore a razzo
loc.s.m.
TS aer.
m. termico a combustione interna continua alimentato da una spinta propulsiva ottenuta per reazione diretta
razzo da, di segnalazione
loc.s.m.
CO
proiettile usato, spec. di notte, per chiedere aiuto o segnalare situazioni di pericolo
razzo illuminante
loc.s.m.
TS arm.
spec. al pl., tipo di proiettile fornito di una spoletta a tempo che lo fa esplodere a una certa altezza, provocando l’apertura di un paracadute cui è sospeso un artificio in grado di illuminare un’area di terra o di mare per l’esplorazione o il tiro
razzo telecomandato
loc.s.m.
CO
telearma
razzo vettore
loc.s.m.
TS astronaut.
r. che si utilizza per mettere in orbita un satellite artificiale, una navicella spaziale, ecc.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.