redarguire

re|dar|gu|ì|re, re|dar|guì|re
v.tr.
sec. XIV; dal lat. redarguĕre, comp. di red- “1contro”, e arguĕre “confutare”.


1. CO rimproverare in modo aspro, spec. verbalmente, per una mancanza o una colpa: l’insegnante ha severamente redarguito gli studenti, redarguire un dipendente per i troppi ritardi
2. OB LE controbattere, obiettare: e sempre le ragion redarguendo | ch’in contrario Ruggier gli potea dire (Ariosto)
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.