redenzione

re|den|zió|ne
s.f.
av. 1294; dal lat. redemptiōne(m) propr. “riscatto”, v. anche redimere.


1. CO il redimere, il redimersi e il loro risultato; liberazione, riscatto: lottare per la redenzione dei popoli oppressi, redenzione degli schiavi; redenzione dal vizio
2a. TS relig. nel cristianesimo, la liberazione dell’uomo dal peccato originale e la sua riconciliazione con Dio per mezzo dell’incarnazione, passione, morte e resurrezione di Gesù Cristo
2b. TS st.relig. nelle religioni soteriologiche, liberazione dell’uomo da uno stato di impurità e sofferenza per raggiungere una salvezza superiore attraverso un sacrificio o un’espiazione
3. LE salvezza, scampo, rimedio: non c’era redenzione, bisognava rimenare, infornare, sfornare e vendere (Manzoni)
4. TS econ. non com., ammortamento, estinzione di un debito | ritiro dalla circolazione della carta moneta
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.