registrare

re|gi|strà|re
v.tr.
1313-19; dal lat. mediev. regĭstrāre, v. anche registro.

FO
1. segnare, annotare in un registro: registrare le entrate e le uscite nel libro contabile, registrare le spese, registrare la merce in arrivo | annotare in un pubblico registro: registrare la nascita, la morte di qualcuno all’anagrafe, registrare un contratto, un atto notarile | immatricolare: registrare un veicolo
2a. annotare, prendere nota, per scritto o mentalmente: registrare le proprie impressioni in un diario, registrare nella mente tutto ciò che accade
2b. schedare immagazzinando dati e informazioni: la polizia ha registrato e schedato tutti i sospetti
2c. presentare come dato in uno scritto, spec. riportare in un dizionario come lemma o come accezione o in un testo filologico come variante: un dizionario che registra molte voci straniere
3. segnalare, porre in evidenza: i giornali registrano una diminuzione dello smog, le statistiche registrano un aumento del reddito
4. riscuotere, ottenere: lo spettacolo ha registrato un grande successo
5. raccogliere suoni o immagini per mezzo di apparecchiature specifiche fissandoli su supporti come dischi, nastri o cassette, per riprodurli: registrare un concerto, registrare un film con un videoregistratore
6. rilevare e segnalare un dato fenomeno per mezzo di uno specifico strumento o dispositivo: la scatola nera registra i dati relativi al volo dell’aereo, il sismografo registrò alcune scosse
7. TS tecn. regolare, mettere a punto un meccanismo, un congegno: registrare un orologio, registrare i freni di un veicolo
8. TS mus. accordare i registri di un organo
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.