ribattere

ri|bàt|te|re
v.tr. e intr.
av. 1313; der. di battere con ri-.


 AU 
1. v.tr., battere di nuovo o ripetutamente: ribattere un tappeto, ribattere i materassi, ribattere un tasto; ribattere un chiodo, batterlo di nuovo con un martello o, anche, ribadirlo, ripiegarlo; ribattere una nota: ripeterla, battendola nuovamente su una tastiera; ribattere un testo: riscriverlo a macchina; ribattere la palla: colpirla di rimando, rinviarla; ribattere un colpo: nella scherma, respingerlo deviandolo
2. v.tr., fig., respingere, confutare: ribattere una critica, un’accusa
3. v.tr., controbattere, replicare: ha ribattuto che non sapeva niente; anche ass.: fai quello che ti dico senza ribattere
4. v.tr. TS legat. => rimboccare
5. v.tr. TS sart. spianare una cucitura con il ferro caldo o, anche, rinforzarla con una seconda cucitura dopo aver ripiegato in dentro l’orlo
6. v.tr. TS venat. stanare la selvaggina dal luogo in cui si è rifugiata dopo essere stata levata
7. v.intr. (avere) CO picchiare, bussare di nuovo: ribattere alla porta, all’uscio
8. v.intr. (avere) CO fig., tornare a insistere: ribattere su una questione, su un punto | batti e ribatti, a furia di insistere: batti e ribatti, sono riuscito a convincerlo
9. v.intr. (avere) BU cadere di riflesso: la luce ribatte sul vetro
10. v.intr. (avere) OB di arma da fuoco, rinculare

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.