richiudere

ri|chiù|de|re
v.tr.
1313-19; der. di chiudere con ri-.


 AU 
1a. chiudere di nuovo, rendere nuovamente inaccessibile dall’esterno, riportare alla posizione di chiusura: richiudere la porta, il cassetto
1b. riunire, far combaciare ciò che è composto di due parti o è stato diviso o aperto con un taglio: richiudere un libro
1c. rimettere il coperchio, il tappo e sim.: richiudi bene la bottiglia, richiudere un barattolo
1d. abbottonare, allacciare di nuovo: richiudere la giacca, la camicia
1e. di parte del corpo, serrare, accostare nuovamente: richiudere gli occhi, le labbra
2a. mettere nuovamente in un luogo sicuro: dopo la festa, richiudi i gioielli in cassaforte
2b. tornare a rinchiudere, spec. in luogo di detenzione: l’evaso è stato richiuso in prigione
3. LE di confine, delimitare un territorio: ciò non pensa la turba presente | che Tagliamento e Adige richiude (Dante)

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.