1ricorso

ri|cór|so
s.m.
av. 1540; dal lat. recŭrsu(m), acc. di recursus, -us, der. di recurrĕre "ricorrere".


 AU 

1. CO il ricorrere a qcn. per avere protezione, aiuto, informazioni, consigli, ecc., o a una dote, a un comportamento, a una tecnica, ecc. per conseguire un fine, riuscire in un intento e sim.: fare ricorso ad un amico per un consiglio; fare ricorso all’astuzia, alla bontà, alla comprensione di qcn.; fare ricorso ai farmaci, disapprovare ogni ricorso alle armi
2. OB LE luogo o persona presso cui rifugiarsi: porti e foci, ove dal mar ricorsi | per ria fortuna avea la gente estrana (Ariosto)
3. TS dir. istanza rivolta ad un organo giudiziario o amministrativo per ottenere la revoca o la revisione di un atto o di un provvedimento, considerati lesivi di un diritto o di un interesse: fare, presentare ricorso all’autorità competente; ricorso in appello; ricorso in cassazione; fare un ricorso contro, a carico di qcn. | documento scritto che contiene il testo di tale istanza: archiviare, redigere, scrivere un ricorso
4. CO ripetizione periodica di fatti, di avvenimenti: il ricorso periodico dei fenomeni naturali
5. BU al pl., mestruazioni
6. TS med. manifestazione periodica di uno stato patologico: ricorso della febbre, di una malattia
7a. TS arch. ripetizione di un fregio o di un elemento architettonico
7b. TS tipogr. ripetizione di un motivo figurativo nella decorazione di pagine a stampa
8. TS edil. => 1corso | strato orizzontale di mattoni inserito nelle murature di pietra, per rinforzarle e ripartire meglio le sollecitazioni dinamiche
9. BU movimento in senso inverso di una corrente marina | riflusso della marea


Polirematiche

corso e ricorso
loc.s.m.
TS filos.
spec. al pl., nella filosofia di Vico, l’alternarsi nella storia di momenti di civiltà e momenti di barbarie
ricorso al presidente della Repubblica
loc.s.m.
TS dir.
r. straordinario al capo dello Stato, consentito solo per questioni di legittimità contro atti di carattere definitivo
ricorso gerarchico
loc.s.m.
TS dir.
r. rivolto all’organo amministrativo gerarchicamente superiore a quello che ha emanato l’atto, dal quale il ricorrente si ritiene danneggiato
ricorso incidentale
loc.s.m.
TS dir.
nel ricorso in cassazione, atto con cui la parte cui è notificato il ricorso, qualora sia rimasta soccombente, può avanzare le proprie doglianze contro la sentenza impugnata
ricorso laterizio
loc.s.m.
TS archeol.
nell’opus incertum e nell’opus reticolatum, filare di conci ripetuto a determinati intervalli, per rinforzare l’opera muraria e formare un regolare piano di posa.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.