rimettere

ri|mét|te|re
v.tr. e intr.
av. 1292; dal lat. remĭttĕre, v. anche mettere.


FO
1. v.tr., mettere di nuovo; ricollocare in un determinato posto, in una determinata posizione o in un dato ordine: rimettere la minestra sul fuoco, rimettere la macchina in garage, rimettere i libri in fila
2a. v.tr., forma costrutti verbali con sostantivi preceduti spec. dalla preposizione in: rimettere in ordine, rimettere in funzione, rimettere in circolazione
2b. v.tr., introduce proposizioni subordinate infinitive: rimettere a cuocere, ad asciugare
3. v.tr., indossare, infilare, calzare di nuovo: passata la bella stagione si rimettono gli abiti pesanti
4. v.tr., infondere, suscitare nuovamente: era triste, ma la sua presenza le ha rimesso allegria; mi ero tranquillizzato, ma questa notizia mi ha rimesso paura
5. v.tr., spec. seguito da a o in, riportare qcn. nella condizione precedente: rimettere in salute, in forze; rimettere insieme due persone, farle riappacificare | costringere nuovamente in un luogo o condizione coatta: rimettere in galera, in carcere, all’ospizio, in gabbia
6. v.tr. BU mettere al riparo bestiame, derrate, attrezzi o mezzi agricoli
7. v.tr. CO di piante, emettere, buttare di nuovo: la pianta rimette nuovi germogli; anche ass.: il pesco ha rimesso
8. v.tr. TS sport nel calcio, nella pallacanestro, ecc., rilanciare la palla o il pallone fuoriuscito nel campo di gara | nel tennis, rispondere alla battuta dell’avversario | nel tamburello, rilanciare nel campo avversario la palla
9. v.tr. OB restituire
10. v.tr. CO rigettare, vomitare: rimettere la cena; anche ass.: dopo aver rimesso si è sentito meglio
11. v.tr. BU differire
12. v.tr. OB deporre, smettere
13. v.tr. TS burocr. spedire, inviare: rimettere un pacco al destinatario, rimettere a un cliente la merce
14. v.tr. CO delegare una decisione, un compito, ecc.: rimetto a voi la direzione dell’azienda | TS dir., ammin. demandare o affidare una causa a un altro giudice, organo, ufficio, ente e sim.
15. v.tr. CO perdonare, scusare, condonare: rimetti a noi i nostri debiti, rimettere una colpa, rimettere i peccati
16. v.intr. (essere) BU scemare, diminuire

Polirematiche

rimettere a nuovo
loc.v.
CO
rinnovare completamente: rimettere a nuovo un abito, un appartemento rimesso a nuovo
rimettere a posto
loc.v.
CO
riordinare: quando hai finito rimetti tutto a posto; riporre: rimetti a posto quello che hai preso!
rimettere in arnese
loc.v.
CO
far ritornare in buone condizioni finanziarie
rimettere in discussione
loc.v.
CO
fare oggetto di ripensamento, sottoporre a nuove critiche: rimettere in discussione una decisione, un progetto
rimettere in libertà
loc.v.
CO
mettere in libertà, scarcerare: rimettere in libertà un detenuto
rimettere in piedi
loc.v.
CO
1. ridare salute, rinvigorire: rimettere in piedi qcn. con una buona cura
2. ripreparare dando nuovo impulso: rimettere in piedi un progetto, uno spettacolo, un’associazione
rimettere in sesto
loc.v.
CO
riassestare
rimettere la spada nel fodero
loc.v.
CO
smettere di combattere
rimettere mano
loc.v.
CO
ricominciare a occuparsi di qcs.: rimettere mano a un lavoro abbandonato da tempo
rimettere piede
loc.v.
CO
spec. con valore enfatico, ritornare: non rimetterò più piede in questa casa!, dopo anni ho finalmente rimesso piede in patria.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.