rinascere

ri||sce|re
v.intr. (essere)
av. 1292; dal lat. renasci, v. anche nascere.


AU
1. nascere di nuovo: non rinascono più personaggi del genere; anche scherz.: se dovessi rinascere vorrei essere più alta, se rinasco, farò l’attore
2a. di piante, ricrescere, germogliare, rifiorire: ogni primavera le piante rinascono
2b. di capelli, denti e sim., ricrescere, spuntare di nuovo
2c. BU di un corso d’acqua, sgorgare, scaturire di nuovo | di eventi astronomici o meteorologici, ripetersi, ritornare
2d. BU estens., tornare in uso, spec. di parole
3. AU fig., di qcs., riacquistare vigore, manifestarsi con maggiore intensità: bastò una frase per far rinascere in lui il sospetto, è rinato in me il desiderio di tornare a casa | rifiorire, risorgere dopo un periodo di decadenza: lo sviluppo economico rinacque nel dopoguerra
4. AU fig., di qcn., tornare a una condizione, a uno stato: rinascere alla speranza, alla gioia | ass., tornare in buone condizioni fisiche e psichiche: dopo le cure è proprio rinato, sentirsi rinascere
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.