rincalzare

rin|cal||re
v.tr.
1313-19; der. di incalzare con ri-.


1. CO TS agr. accumulare terra attorno allo stelo di una pianta come rinforzo e sostegno, spec. per favorire l’emissione di nuove radici o per permettere l’imbianchimento delle parti sotterrate | BU estens., mettere terra o sassi alla base di un palo e sim. conficcati nel terreno, per assicurarne equilibrio e stabilità
2. BU estens., fermare qcs. interponendo materiali adatti, in modo che non si muova e non urti con altro: rincalzare degli oggetti fragili in una cassa; rincalzare un tavolo, un tavolino, mettere una zeppa sotto un piede perché non traballi
3. CO rimboccare le lenzuola o le coperte infilandole bene sotto i lati del materasso
4. LE fig., sostenere, sorreggere qcn. affinché non cada | ribadire, sostenere un’opinione, un’affermazione con nuovi argomenti: lettor, tu vedi ben com’io innalzo | la mia matera, e però con più arte | non ti maravigliar s’io la rincalzo (Dante)
5. LE incalzare, inseguire da vicino con accanimento: Marte | … vide sul vallo | fra un turbine di dardi Aiace solo | … i vincitori | impaurir col grido e rincalzarli (Foscolo)
6. OB sollecitare, incoraggiare
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.