rintuzzare

rin|tuz||re
v.tr.
av. 1292; der. del lat. *tuditiāre “percuotere ripetutamente”, var. di tuditāre, con rin-.


CO
1. spuntare, smussare: rintuzzare una lama, la punta di un chiodo
2. fig., placare, reprimere: rintuzzare un sentimento, l’orgoglio, l’ira | OB LE smorzare, mortificare: la grandezza dell’animo suo, la quale la povertà non avea potuto né potea rintuzzare (Boccaccio)
3. CO fermare con prontezza, respingere: rintuzzare l’attacco nemico | confutare: rintuzzò con veemenza l’insinuazione
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.