1riparare

ri|pa||re
v.tr. e intr.
av. 1320 nell'accez. 2; lat. repărāre, comp. di re- con valore intens. e parāre "procurare".


AU 
1. v.tr., costituire un riparo, una difesa, una protezione da ciò che può essere nocivo, pericoloso, ecc.: l’ombrello ci ha riparato dalla pioggia, il casco ripara la testa; riparare le spalle a qcn.: difenderlo, proteggerlo da attacchi e accuse con la propria influenza e autorità
2. v.tr. e intr. (avere) estens., sistemare una situazione difficile, problematica; rimediare a un errore, a una mancanza, a una scorrettezza, ecc.: riparare un torto, un’offesa; riparare a un inconveniente; anche ass.: ho sbagliato, sta a me riparare
3. v.tr., rimettere in buono stato, eliminando guasti e difetti: riparare una bicicletta, riparare un paio di scarpe
4. v.tr. e intr. (avere) nel passato ordinamento della scuola secondaria, sostenere l’esame di riparazione: riparare latino, deve riparare in matematica; anche ass.: riparare a settembre
5. v.tr. e intr. (avere) RE tosc., riuscire, provvedere a fare ciò che è utile, necessario, ecc.: riparare le esigenze altrui, non riparare alle richieste di tutti

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.