ripiegare

ri|pie||re
v.tr. e intr.
av. 1311; der. di piegare con ri-.


1a. v.tr. AD piegare di nuovo o più volte, spec. allo scopo di riporre: ripiegare una lettera e infilarla nella busta, ripiegare il tovagliolo, la cartina stradale, ripiegare il bordo del tessuto per fare l’orlo; ripiegare un ventaglio: chiuderlo; ripiegare le vele: ammainarle
1b. v.tr. CO con riferimento agli arti, piegare su se stesso: ripiegare le braccia, le gambe; ripiegare le ali | con riferimento al capo, reclinare: ripiegare la testa sulla spalla
2a. v.intr. TS (avere) milit. effettuare un ripiegamento, ritirarsi di fronte alle truppe nemiche
2b. v.intr. CO (avere) fig., deviare da un proposito accontentandosi di una soluzione di ripiego: vista la coda, abbiamo ripiegato su un altro ristorante

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.