ripigliare

ri|pi|glià|re
v.tr. e intr.
av. 1306; der. di pigliare con ri-.


1. v.tr. CO pop., spec. con valore enfatico, riprendere: ripigliare le proprie cose, i propri soldi; ripigliare fiato; ripigliare il raffreddore, l’influenza
2. v.tr. TS mar. rimettere a posto o cazzare i cavi; ripigliare un paranco: allontanare nuovamente i bozzelli di un paranco che per effetto di una manovra siano giunti a fine corsa
3. v.tr. OB rimproverare, biasimare
4. v.intr. (avere) CO pop., di piante, fiori o sim., riaversi, riprendere vigore o freschezza: con questa pioggia il giardino ripiglia
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.