ritmo

rìt|mo
s.m.
av. 1375; dal lat. rhўthmu(m), dal gr. rhuthmós.

FO
1a. successione regolare, periodica e cadenzata, scansione: il ritmo del cuore, respiratorio, il ritmo delle stagioni
1b. estens., andamento, grado di frequenza o d’intensità di un fenomeno, di un’attività e sim.: il ritmo delle nascite, delle vendite, di un lavoro, della produzione, il ritmo delle sequenze di un film
1c. TS med. cadenza funzionale dell’attività di un organo
2a. TS metr. l’alternarsi regolare, secondo schemi prefissati, di sillabe lunghe e brevi nella metrica quantitativa e di atone e toniche nell’accentuativa, che contraddistingue dal punto di vista formale la prosa dalla poesia: il ritmo dell’esametro e del pentametro
2b. TS CO lett. estens., in prosa, andamento generale di un periodo, di un intero paragrafo, di un testo ecc.: il ritmo narrativo di un racconto | successione delle varie fasi e sequenze di un racconto: il ritmo serrato di un romanzo giallo
2c. TS lett., metr. nella letteratura medievale, componimento poetico in volgare, con numero variabile di versi, che caratterizza il passaggio dalla metrica quantitativa a quella italiana accentuativa: ritmo cassinese, laurenziano
3a. TS mus. l’organizzazione della durata delle note e delle pause; ritmo binario, ternario: a seconda che il valore complessivo di una battuta sia di due o tre unità di tempo
3b. TS mus. la cadenza tipica degli elementi di una composizione che costituiscono l’accompagnamento: ritmo di valzer, ritmo reggae, ritmo rock; andare a ritmo, seguire, tenere il ritmo: non perdere il tempo ballando
3c. TS mus. nella musica leggera, composizione in cui la componente ritmica prevale su quella melodica
4. CO TS arte spec. nel linguaggio della critica architettonica, successione, scansione regolare e ordinata nello spazio di forme statiche, quali linee, elementi decorativi o architettonici, ecc.: il ritmo simmetrico di un palazzo, il ritmo regolare di un colonnato
5. TS geol. in sedimentologia, l’alternarsi regolare e ripetuto di due o più tipi litologici

Polirematiche

a pieno ritmo
loc.avv.
CO
con tutta la velocità possibile: le macchine vengono fatte lavorare a pieno ritmo; anche fig.
a ritmo
loc.avv.
CO
ritmicamente: battere le mani a ritmo
ritmo ascendente
loc.s.m.
TS metr.
r. di un piede in cui una o più sillabe brevi precedono la sillaba lunga
ritmo biologico
loc.s.m.
TS med.
=> bioritmo
ritmo cardiaco
loc.s.m.
TS med.
frequenza delle pulsazioni del cuore che nell’adulto è pari a circa settanta al minuto
ritmo discendente
loc.s.m.
TS metr.
r. di un piede che inizia con una sillaba lunga
ritmo femminile
loc.s.m.
TS mus.
r. in cui l’inciso finale è in levare
ritmo lombardo
loc.s.m.
TS st.mus.
nella musica italiana Cinquecento, ritmo formato da una nota breve, accentata in battere, seguita da una nota lunga, di durata tripla
ritmo maschile
loc.s.m.
TS mus.
r. in cui l’inciso finale è in battere.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.