rivedere

ri|ve||re
v.tr.
1219; dal lat. revĭdēre, v. anche vedere.


FO
1a. vedere nuovamente: rivedrei con piacere quel film
1b. tornare a incontrare: rivedere un vecchio compagno di scuola, mi farebbe piacere rivedervi presto; chi non muore si rivede, scherz., come saluto a chi non dà sue notizie da molto tempo | anche in formule di commiato: spero di rivederla!, fatti rivedere presto! | per esprimere una minaccia o il proposito di una vendetta: questa volta passi, ma se ti rivedo!
1c. ritornare in un luogo dopo un’assenza: rivedere la patria dopo un lungo esilio
2. ricordare con chiarezza, avere vivido nella memoria: rivedo quel giorno come se fosse stato ieri | riconoscere qcn. nella somiglianza con un’altra persona: in quell’uomo mi sembra di rivedere mio padre
3. riavere, tornare in possesso: temo di non rivedere più i libri che le ho prestato, rivedrò mai i miei soldi?
4. sottoporre di nuovo a una visita, a un controllo medico: il dottore passerà a rivederla fra qualche giorno
5a. rileggere per ricordare o comprendere meglio o verificare l’esattezza di quanto letto o scritto: sto rivedendo gli appunti della lezione, rivedere i conti, rivedere un contratto prima di firmarlo
5b. riesaminare per apportare modifiche o correggere errori: rivedere le bozze, rivedere il testo di un discorso | fig., modificare o ritoccare: rivedere le proprie idee; rivedere i prezzi, ritoccarli, spec. aumentandoli
6. verificare il funzionamento di un meccanismo, di un impianto e sim.: rivedere i freni, devo far rivedere la caldaia
7. OB perlustrare, sottoporre a ispezione
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.