1romanzo

ro|màn|ẓo
s.m.
sec. XIII; dal fr. ant. romanz propr. “testo scritto in lingua volgare”, 1135, v. anche 2romanzo, cfr. provenz. ant. romans.

FO
1a. componimento letterario di carattere narrativo, originariamente in versi e di argomento eroico, poi in prosa, di struttura complessa e articolata e di ampia estensione, caratterizzato da libertà d’invenzione e d’intreccio: romanzo veristico, psicologico, comico; romanzo breve: narrazione di moderata estensione, poco più sviluppata di un racconto
1b. estens., genere letterario che comprende tali componimenti in prosa che si affermò a partire dal Seicento, sviluppandosi e articolandosi specialmente nell’Ottocento
2. CO fig., creazione fantastica della mente, progetto inattuabile, sogno vano
3a. CO estens., insieme di vicende, fatti, esperienze così singolari e incredibili da apparire frutto della creazione fantastica di uno scrittore: la sua vita è stata un romanzo
3b. CO storia d’amore o relazione amorosa, singolare per l’intensità o il carattere inconsueto

Polirematiche

da romanzo
loc.agg.inv.
CO
di situazione, di vicenda, strana, inconsueta, fuori dalla norma | di qcn., che ricorda le descrizioni romanzesche: personaggio da romanzo
romanzo a fumetti
loc.s.m.
1. CO r. o lungo racconto narrato con la tecnica del fumetto
2. BU fumetto
romanzo d’appendice
loc.s.m.
TS lett.
=> feuilleton
romanzo di formazione
loc.s.m.
TS lett.
r. che racconta il processo di acquisizione da parte del protagonista, attraverso una serie di esperienze formative, della maturità intellettuale, morale o spirituale
romanzo epistolare
loc.s.m.
TS lett.
r. in cui la trama è delineata da una serie di lettere che si fingono scambiate fra varie persone
romanzo sceneggiato
loc.s.m.
TS telev.
=> sceneggiato
romanzo storico
loc.s.m.
TS lett.
narrazione che prende come base eventi realmente accaduti e personaggi esistiti in epoche storiche per rielaborarli a discrezione dell’autore.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità