rosmarino

ro|ṣma||no
s.m.
sec. XIV; lat. rosmarīnu(m), dalla loc. ros marinus propr. “rugiada di mare”; nell’accez. 2 cfr. lat. scient. Rosmarinus.


1a. AD arbusto sempreverde le cui foglie, aghiformi, sono usate in cucina come condimento aromatizzante: focaccia al rosmarino
1b. TS bot.com. arbusto sempreverde del genere Rosmarino (Rosmarinus officinalis), alto fino a 2 m, le cui foglie sessili e aghiformi sono impiegate anche in farmacia per le loro proprietà stomachiche, stimolanti e antispasmodiche
2. TS bot. pianta europea, africana o asiatica del genere Rosmarino che cresce nei luoghi aridi e rocciosi, spec. in vicinanza del mare, e presenta fiori azzurri o biancastri raccolti in spighe apicali | con iniz. maiusc., genere della famiglia delle Labiate
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.