sabra

/'sabra/ 
sa|bra
s.m. e f.inv.
1983; ar. ṣabra /'ᵴabræ/ propr. "frutto di cactus", perché spinoso all'esterno e dolce all'interno, con allusione al carattere dei nativi, cfr. ebr. israeliano ṣabbār.

ES ar.
ebreo nato in Israele , distinto da quelli che vi si sono stabiliti in seguito a immigrazione; anche agg.inv.: ragazzo sabra
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.