saettare

sa|et||re
v.tr. e intr.
av. 1313; lat. tardo sagĭttāre, v. anche saetta.


LE
1a. v.tr., colpire con saette: de’ legnetto neuna persona, se saettato esser non volea, potea discendere (Boccaccio) | scagliare saette: poi che gli arcieri del vostro nemico avranno il suo saettamento saettato (Boccaccio)
1b. v.tr., colpire con fulmini: se Giove … | me saetti con tutta sua forza (Dante)
2a. v.tr. CO scagliare, tirare violentemente: saettare proiettili | TS sport nel calcio, calciare il pallone verso la rete con un tiro di notevole potenza; anche ass.: saettare in porta
2b. v.tr. CO fig., rivolgere in modo ostile, minaccioso e sim.: saettare sguardi di disapprovazione, saettare parole risentite
3. v.tr. LE effondere i propri raggi: il sol che nasce | i suoi tremuli rai tra le cadenti | stille saetta (Leopardi)
4. v.intr. (essere) CO sfrecciare, procedere velocemente: macchine che saettano sulle strade
5. v.intr. (avere o essere) CO scaricarsi nell’atmosfera: un fulmine saettava nel cielo grigio | BU anche impers.: diluvia e saetta
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.