scabro

scà|bro
agg.
av. 1320; dal lat. scabru(m), der. di scabĕre “grattare”.


1. CO che ha una superficie ruvida, non liscia: un muro scabro, una tavola in legno scabra
2a. LE brullo, arido: eravam noi emersi all’aurora, | su l’orlo dell’isola scabra (D’Annunzio)
2b. BU di sentiero o strada, sconnesso, disagevole
3. TS mecc. di superficie, che presenta attrito
4. CO fig., conciso, essenziale: uno stile scabro, una poesia scabra | spoglio di ogni ornamento
5. BU che richiede fatica e sforzo, arduo
6. BU di qcn., burbero, rozzo
7. BU che può urtare, turbare od offendere la sensibilità, l’innocenza o il pudore
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.