scafo

scà|fo
s.m.
1612; dal lat. scaphu(m), dal gr. skáphos, der. di skáptō “io scavo”.


1a. AD involucro di una nave costituito dalle ossature, dal fasciame esterno e da tutte le strutture e le suddivisioni interne che ne garantiscono la galleggiabilità e la resistenza alle sollecitazioni dinamiche tendenti a deformarlo: uno scafo in vetroresina, riparare le falle dello scafo, lo scafo di un catamarano
1b. BU con meton., imbarcazione, nave
2a. TS aer. parte dell’idrovolante che ne consente il galleggiamento, il decollo e l’ammaraggio
2b. TS tecn. nucleo centrale di un carro armato, costituito da una struttura corazzata che comprende l’abitacolo per l’equipaggio, il motore e la strumentazione
3. CO struttura rigida in materiale plastico degli scarponi da sci o da alpinismo, modellata anatomicamente per la protezione del piede
4. CO scherz., corpo femminile dalle forme avvenenti: ragazzi, che scafo!

Polirematiche

scafo a catamarano
loc.s.m.
TS mar.
struttura particolare costituita da due scafi laterali uniti da una piattaforma.
sonar a scafo
loc.s.m.inv.
TS tecn.
quello in cui il trasduttore o l’idrofono è fissato allo scafo di un mezzo navale subacqueo
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.