scalpello

scal|pèl|lo
s.m.
av. 1320; lat. scalpĕllu(m), dim. di scalprum, der. di scalpĕre “grattare”; nell’accez. 4 cfr. lat. scient. Scalpellum.


1. AD utensile costituito da una barra d’acciaio terminante con una punta tagliente, impiegato nella lavorazione delle pietre, dei metalli, del legno, ecc.
2. TS industr. strumento a coni dentati usato per trivellare i pozzi di petrolio
3. TS chir. piccolo strumento di forma simile all’utensile impiegato nell’artigianato, adoperato nella chirurgia ossea | non com. => bisturi
4. TS zool. crostaceo del genere Scalpello, diffuso nel Mediterraneo e nell’Atlantico | con iniz. maiusc., genere della famiglia degli Scalpellidi

Polirematiche

scalpello a doccia
loc.s.m.
TS artig.
s. dotato di una scanalatura centrale
scalpello da falegname
loc.s.m.
TS artig.
s. costituito da una lunga lama con tagliente rettilineo e manico spec. di legno
scalpello per legno
loc.s.m.
TS artig.
=> scalpello da falegname
scalpello pneumatico
loc.s.m.
TS industr.
s. utilizzato per la lavorazione dei bordi delle lamiere.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.