scheletro

schè|le|tro
s.m.
av. 1576; dal gr. skeletós, der. di skéllō “dissecco”.


AD
1a. l’insieme delle formazioni ossee che costituisce la struttura rigida di sostegno del corpo dei Vertebrati con la funzione di protezione dei visceri e di organo locomotore passivo su cui si innestano i muscoli in grado di favorire il movimento mediante articolazioni | per anton., quello umano
1b. fig., persona estremamente magra
2. TS zool. nei Protozoi e nei Metazoi, struttura rigida che sostiene e protegge i tessuti molli
3. TS bot. l’insieme delle parti di una pianta che resistono maggiormente ai processi di biodegradazione perché costituite da tessuti con pareti lignificate o suberificate
4. CO estens., struttura di vario tipo che funge da sostegno a una costruzione
5. CO fig., struttura fondamentale, impianto di fondo di un’opera, di una dottrina, di un lavoro intellettuale e sim.: lo scheletro del romanzo
6a. TS geol. in pedologia, parte del suolo formata da particelle di diametro superiore a 2 mm, che si può separare setacciando la terra fine
6b. TS petr. l’insieme dei clasti e dei granuli clastici più grossolani che si trovano in un sedimento più fine

Polirematiche

scheletro nell’armadio
loc.s.m.
CO
segreto imbarazzante o documentazione compromettente riferibili al passato di un individuo, di un’istituzione, ecc., che si preferirebbe non venissero a conoscenza di altri.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.