schiaffo

schiàf|fo
s.m.
av. 1347; prob. voce di orig. onom.


1. AU colpo dato in viso con la mano distesa, per punire od offendere: dare, mollare, appioppare uno schiaffo, prendere a schiaffi | estens., con riferimento a elementi naturali, gli schiaffi del vento, le folate di forte intensità; gli schiaffi delle onde, le violente ondate
2. CO schiaffo del soldato
3. CO fig., azione offensiva o provocatoria nei confronti di qcn. | schiaffo morale

Polirematiche

a schiaffo
loc.agg.inv.
1. CO di pettinatura, ciocca o sim., ricadente su un lato del viso: onda a schiaffo
2. TS tecn. di dispositivo in cui viene esercitata una brusca azione al fine di imprimere un certo spostamento a un organo mobile
faccia da schiaffi
loc.s.f.
CO
espressione impertinente o arrogante: avere una faccia da schiaffi | persona impertinente e arrogante: Gigi è proprio una faccia da schiaffi
prendere a schiaffi
loc.v.
CO
schiaffeggiare
schiaffo del soldato
loc.s.m.
TS giochi
gioco, un tempo in uso fra commilitoni o amici, in cui uno del gruppo, con gli occhi coperti e voltato di spalle agli altri, deve indovinare chi lo colpisce sulla mano aperta
schiaffo morale
loc.s.m.
CO
forte delusione, cocente umiliazione
tiro di schiaffo
loc.s.m.
TS giochi
nel biliardo, tentativo di colpire la palla avversaria facendo battere la propria contro una sponda lunga con angolo molto acuto
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.