scodella

sco|dèl|la
s.f.
av. 1193; lat. scutĕlla(m), dim. di scutra “piatto, vassoio”.


1a. RE tosc., piatto fondo, usato spec. per servire minestre: mettere sul tavolo due scodelle piene di minestra, una scodella di porcellana, di legno
1b. AD ciotola, tazza priva di manico, spec. piuttosto capace: mettere, bere il latte nella scodella | fare scodella con le mani, unirle con le palme rivolte verso l’alto, per raccogliervi acqua, ecc.
1c. AD estens., la quantità di liquido contenuta in tali recipienti: bere una scodella di brodo, di latte
2. TS arch. disco cavo di ceramica, inserito in una parete di mattoni come elemento decorativo, di origine araba e successivamente passato alla tradizione architettonica romanica
3. TS bot. => scifo

Polirematiche

a scodella
loc.agg.inv.
CO
di taglio di capelli simile a un caschetto molto corto che in passato veniva eseguito ponendo una scodella sul capo e tagliando tutti i capelli che ne fuoriuscivano; anche loc.avv.: tagliare i capelli a scodella
scodella di Galileo
loc.s.f.
TS geom.
solido ottenuto sottraendo una semisfera al cilindro che la circoscrive.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.