sedano

|da|no
s.m.
av. 1597; lat. *sĕlĭnu(m), dal gr. sélinon.


1a. AD ortaggio dalle grosse costole commestibili usato in tutto il mondo a scopo alimentare per il suo forte sapore aromatico: sedano in pinzimonio, in insalata, in umido
1b. TS bot.com. pianta erbacea biennale del genere Apio (Apium graveolens), dal fusto costoluto alto fino a un metro, con grosse radici tuberose e fiori biancastri a ombrella, coltivato in varietà bianche e verdi
2. CO spec. al pl., tipo di pasta di pezzatura media, di forma cilindrica e ricurva

Polirematiche

sedano da coste
loc.s.m.
TS bot.com.
varietà di sedano (Apium graveolens dulce) più comunemente usata in cucina per il forte sapore aromatico delle coste
sedano rapa
loc.s.m.
TS bot.com.
varietà di sedano (Apium graveolens rapaceum) di cui si consuma la radice ingrossata e tondeggiante
sedano selvatico
loc.s.m.
TS bot.com.
nome comunemente dato alla specie Ranunculus muricatus diffusa in zone ricche di erba e umidità.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.