segnale

se|gnà|le
s.m.
fine XIII sec; dal lat. tardo signāle(m), v. anche segno.

FO
1a. indicazione visiva o acustica, stabilita spec. convenzionalmente, con cui si fornisce una notizia, un messaggio, un ordine e sim.: dare, aspettare il segnale; il segnale di attacco, il segnale di partenza; segnale acustico, ottico, luminoso
1b. apparecchio, dispositivo per trasmettere tali segni convenzionali
2a. CO segnale stradale
2b. TS ferr. => semaforo ferroviario
3. CO segno, indizio, traccia da cui si può accertare o supporre la presenza o l’esistenza di qcs.: non ci sono segnali di ripresa, è un segnale della malattia
4. TS elettr. genericamente, tensione, corrente o altra grandezza fisica con cui si trasmette un’informazione in entrata o in uscita di un’apparecchiatura
5. BU segnalibro

Polirematiche

codice internazionale dei segnali
loc.s.m.
TS mar.
l’insieme delle norme per le segnalazioni con bandiere, segnali luminosi, acustici ecc., utilizzate nei messaggi tra navi o tra navi e stazioni a terra
compressione del segnale
loc.s.f.
TS elettron.
attenuazione dell’ampiezza di un segnale per renderne più semplice la trasmissione o una successiva amplificazione.
generatore di segnali
loc.s.m.
TS elettr.
apparecchio che produce segnali elettrici di determinate forme e a frequenza e ampiezza variabile
segnale analogico
loc.s.m.
TS elettr.
s. generalmente sotto forma di differenza di potenziale elettrico, variabile nel tempo con continuità
segnale audio
loc.s.m.
TS elettron.
grandezza elettrica con la stessa legge di variazione dell’intensità sonora
segnale di allarme
loc.s.m.
CO
s. dato per indicare un pericolo o il cattivo funzionamento di un apparecchio, di un dispositivo e sim.
segnale di avviso
loc.s.m.
TS ferr.
s. che indica la presenza di un successivo segnale lungo la linea ferroviaria
segnale di chiamata
loc.s.m.
TS ferr.
semaforo a due luci gialle lampeggianti che autorizza il macchinista a far entrare in stazione un treno, nonostante il divieto del segnale di protezione della stazione stessa
segnale di fumo
loc.s.m.
CO
messaggio trasmesso attraverso un sistema codificato di nuvole di fumo, usato dagli indiani d’America
segnale di immagine
loc.s.m.
TS telecom.
s. di uscita di un tubo da ripresa televisiva, che permette la trasmissione dell’immagine
segnale di indicazione
loc.s.m.
TS viabil.
ciascuno dei segnali stradali che danno informazioni su direzioni, distanze chilometriche, luoghi turistici, ecc.
segnale di pericolo
loc.s.m.
TS viabil.
ciascuno dei segnali stradali di forma triangolare che indicano un pericolo
segnale di prescrizione
loc.s.m.
TS viabil.
ciascuno dei segnali stradali di forma circolare che indicano un obbligo, come ad es. il segnale di divieto di accesso
segnale di riconoscimento
loc.s.m.
TS mar.
s. visivo o acustico con cui navi o aerei si rendono riconoscibili anche a grandi distanze
segnale di salvataggio
loc.s.m.
TS mar.
1. in operazioni di soccorso marittimo, s. luminoso o compiuto mediante speciali manovre da un aeromobile per guidare le navi di salvataggio verso i naufraghi
2. s. luminoso in risposta a tale segnalazione o a quelli lanciati da chi ha bisogno di soccorso
segnale di soccorso
s.m.
1. TS sport in alpinismo, s. consistente in richiami luminosi o acustici emessi a intervalli regolari o in posizioni convenzionali delle braccia con cui si chiede aiuto
2. TS telecom. s. radiotelefonico o radiotelegrafico con cui una nave o un aeromobile chiede immediata assistenza
3. TS ferr. => segnale di chiamata
segnale di tromba
loc.s.m.
TS milit.
nella vita di caserma, s. che trasmette un ordine riguardante la marcia o una manovra
segnale discorsivo
loc.s.m.
TS ling.
elemento lessicale semplice (per es. ma, dunque, bene) o complesso (per es. bene dunque, ecco vediamo; cioè, insomma) che, parzialmente svuotato del suo significato proprio, serve nel parlato o nello scritto imitante il parlato, per marcare la presa di parola, l’avvio del discorso, l’atteggiamento verso ciò che si viene dicendo o, da parte del destinatario, la conferma d’attenzione (per es. sì sì, certo, mm, ah, sicuro) e simili
segnale geodetico
loc.s.m.
TS geogr.
struttura in muratura costituita da un basamento che, posto nel terreno, consente l’individuazione del punto geodetico e da un pilastrino su cui poggiano gli strumenti per le rilevazioni geodetiche
segnale modulante
loc.s.m.
TS elettron.
onda che contiene un’informazione e che modifica l’ampiezza di un’onda portante
segnale orario
loc.s.m.
CO
s. acustico che alla radio o alla televisione avvisa la comunicazione dell’ora esatta
segnale stradale
loc.s.m.
CO
dispositivo, cartello o sim. con cui si danno prescrizioni o divieti o si forniscono indicazioni sulla circolazione stradale: imparare i segnali stradali, la tabella con i segnali stradali; segnale di precedenza, di prudenza, di divieto
segnale video
loc.s.m.
TS elettron.
grandezza elettrica variabile nel tempo, con la stessa legge di variazione dell’intensità luminosa di corrente
segnali di crominanza
loc.s.m.pl.
TS telecom.
segnali che convogliano le informazioni cromatiche e che, combinati con quelli di luminanza, danno origine al segnale video a colori.
trattamento dei segnali
loc.s.m.
TS inform.
totalità delle operazioni che intervengono nella trasmissione dei segnali
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.