sempre

sèm|pre
avv.
fine XIII sec; lat. sĕmper.


FO
1a. senza interruzione, senza fine, per tutto il tempo, senza limiti di tempo nel passato o nel futuro: è sempre stato e sarà sempre così, le cose non saranno sempre così difficili, ora e sempre, ne avrò sempre un buon ricordo | (per) sempre suo, tuo, vostro, ecc., formule di saluto usate nelle lettere per esprimere affetto o devozione
1b. per indicare l’immutabilità o la ripetizione, nelle modalità, di azioni, comportamenti, situazioni; tutte le volte, costantemente: la domenica andiamo sempre in montagna, arriva sempre tardi; molto spesso, in continuazione: non pensarci sempre, si arrabbia sempre, in questo posto tira sempre vento
1c. in frasi enfatiche: glielo dico sempre!, sei sempre il solito prepotente!
2. per rafforzare un comparativo, con valore di continuità: sempre più veloce, le cose andranno sempre meglio, i prezzi sono sempre più alti, imparo sempre di più, ci capisco sempre meno; si applica con sempre maggiore impegno; il malato migliora sempre | con più sottinteso quando il verbo esprime diminuzione o aumento: cresce, cala sempre; i prezzi aumentano, diminuiscono sempre
3. tuttora, ancora: le sue condizioni sono sempre gravi, abita sempre in via Roma
4. con valore restrittivo, solo, purché: può camminare ma sempre senza affaticarsi, puoi scrivermi, sempre se ti fa piacere, questo si può fare, sempre però con l’aiuto di qcn.
5. con valore concessivo, spec. in unione a una congiunzione avversativa, tuttavia, nondimeno, comunque: è vecchio, sempre però in ottime condizioni, è un po’ riservato, ma è pur sempre una brava persona, ha sbagliato, ma è sempre mio dovere aiutarlo

Polirematiche

da sempre
loc.avv.
CO
fin dalle lontane origini, da tempo immemorabile: è così da sempre | iperb., da moltissimo tempo, fin dove giunge il ricordo: ci conosciamo da sempre
di sempre
loc.agg.inv.
CO
di tutti i tempi, di ogni occasione o circostanza: non sei cambiato, sei quello di sempre, è rimasto l’amico di sempre | di tutti i giorni, solito: arrivò con la faccia scura di sempre, è la storia di sempre
per sempre
loc.avv.
CO
senza limiti di tempo, per un tempo lunghissimo, per l’eternità: una promessa che varrà per sempre, l’amerò per sempre | definitivamente: si sono lasciati per sempre, dirsi addio per sempre; te lo dico una volta per sempre: una una volta per tutte
sempre che
loc.cong.
1. CO per introdurre proposizioni ipotetiche con il verbo al congiuntivo, purché, ammesso che: puoi farcela, sempre che tu lo voglia, verrò a trovarti, sempre che tu sia d’accordo, è interessante, sempre che sia vero, rimedieremo, sempre che sia ancora possibile
2. OB LE per introdurre proposizioni temporali con il verbo all’indicativo, ogni qual volta che: sempre che presso gli veniva, quanto potea con mano … la lontanava (Boccaccio) | finché: tu con tuo danno ti ricorderai, sempre che tu ci viverai, del nome mio (Boccaccio)
sempre mai
loc.avv.
OB
sempre, continuamente, ininterrottamente: di vostra terra sono, e sempre mai | l’ovra di voi e li onorati nomi | con affezion ritrassi e ascoltai (Dante) | da questo momento o da un certo momento in poi, d’ora in avanti: se voi mi prestate cinque lire … io sempre mai poscia farò ciò che voi vorrete (Boccaccio).
sempre più
loc.avv.
CO
vieppiù
una volta per sempre
loc.avv.
CO
una volta per tutte
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.