senso

sèn|so
s.m.
av. 1292; dal lat. sēnsu(m), der. di sentīre “percepire”.


FO
1. facoltà di sentire, di ricevere impressioni e modificazioni fisiche e psichiche ad opera di stimoli esterni o interni | estens., ciascuna specifica funzione ricettiva con cui gli organismi viventi percepiscono tali stimoli e li trasmettono ai centri nervosi: organi di senso; i cinque sensi, vista, udito, olfatto, gusto, tatto
2. pl., istinti, impulsi fisici, spec. sessuali; sensualità: i piaceri dei sensi, soggiacere ai sensi, mortificazione dei sensi
3. impressione sgradevole, ribrezzo, schifo: i ragni mi fanno senso, che senso!
4a. estens., sensazione fisica, spec. avvertita in modo vago e indefinibile: un senso di nausea, un senso di benessere, di stanchezza | fig., sensazione che rivela uno stato d’animo, un sentimento e sim.: avvertire un senso di vuoto, di disagio
4b. al pl., come formula di cortesia usata nella chiusa di lettere: con i sensi della nostra profonda stima, gradisca i sensi della mia umile devozione
5. fig., capacità di avvertire, di intuire, di discernere; sensibilità: senso estetico, cromatico, senso della misura, senso dell’umorismo; avere senso pratico, possedere molta concretezza | disposizione a valutare nella giusta importanza, coscienza: senso dell’amicizia, dell’onestà, senso civico; senso del dovere, di responsabilità | TS psic. percezione di fatti interni relativi alla propria persona, coscienza di sé; senso intimo, interno, consapevolezza delle proprie facoltà e operazioni intellettuali
6a. FO contenuto semantico o concettuale, significato: il senso di una parola, di una frase, senso proprio, figurato | traduzione a senso, quella che cerca di cogliere il significato generale senza tenere in particolare conto la corrispondenza letterale con il testo
6b. TS semiol., ling. valore specifico che assume il significato di una parola in un contesto determinato
6c. TS log. potenzialità di significazione, connotazione di un termine
7a. FO estens., pertinenza di azioni, comportamenti e sim. con la realtà o con una precisa situazione, coerenza: è una proposta senza senso, quello che fai non ha senso
7b. FO aspetto, modo possibile; esito: le cose possono andare in un senso o nell’altro
8a. FO direzione, verso: senso di marcia, una strada a due sensi, senso longitudinale, orario, antiorario; in senso contrario, inverso, in direzione opposta
8b. TS mat., fis. => 1verso

Polirematiche

a doppio senso
loc.agg.inv.
CO
1. di strada, che si può percorrere nei due sensi di marcia
2. di vocabolo o frase, che può intendersi in due modi diversi, uno serio e l’altro allusivo o scherzoso
a senso unico
loc.agg.inv.
CO
di strada, che ha un’unica direzione di marcia | fig., che considera un solo aspetto di una questione, di un problema: discorso a senso unico
ai sensi di
loc.prep.
TS burocr.
in conformità a, nel rispetto di: ai sensi dell’articolo 325 del codice civile
buon senso
loc.s.m.
var. => buonsenso
comune senso del pudore
loc.s.m.
CO
ciò che si ritiene essere la normale sensibilità all’interno di una società nei riguardi di manifestazioni o atteggiamenti come esibizione di determinate parti del corpo, atti osceni e sim: offesa al comune senso del pudore | anche estens., scherz.: quell’obbrobrio di palazzo offende il comune senso del pudore
concordanza a senso
loc.s.f.
TS gramm.
c. per cui un soggetto collettivo, pur essendo singolare, può avere un predicato al plurale o una coppia di sostantivi, strettamente collegati in un’endiadi, concorda con un verbo al singolare.
conoscere in senso biblico
loc.v.
CO
iron., conoscere biblicamente
costruzione a senso
loc.s.f.
TS gramm.
c. in cui gli elementi di una frase si accordano non secondo la forma grammaticale e il significato proprio, ma secondo il senso generico delle parole
doppio senso
loc.s.m.
CO
parola o frase che può intendersi in due modi diversi, spec. uno serio e uno scherzoso o licenzioso
in ogni senso
loc.avv.
CO
sotto tutti gli aspetti, sotto qualsiasi punto di vista: è stato un fallimento in ogni senso
in senso lato
loc.avv.
CO
secondo il senso figurato o estensivo, non rigorosamente proprio o letterale: interpretare in senso lato
in senso stretto
loc.avv.
CO
secondo il significato proprio, letterale, propriamente: definire un termine in senso stretto
in tutti i sensi
loc.avv.
CO
in ogni senso
in un certo senso
loc.avv.
CO
sotto un particolare aspetto, da un determinato punto di vista
nel vero senso della parola
loc.avv.
CO
letteralmente, veramente, spec. posposto: è un genio, nel vero senso della parola
non senso
loc.s.m.
BU
var. => nonsenso
pace dei sensi
loc.s.f.
CO
scherz., tramonto degli stimoli sessuali; abbandono dell’attività sessuale
perdere i sensi
loc.v.
CO
svenire
privo di sensi
loc.agg.
CO
svenuto: cadere privo di sensi.
riprendere i sensi
loc.v.
CO
rinvenire, riaversi
senso civico
loc.s.m.
CO
civismo
senso comune
loc.s.m.
1. TS filos. secondo il pensiero aristotelico, capacità di sentire, con la duplice funzione di costituire la coscienza della sensazione e di percepire le determinazioni sensibili comuni a più facoltà sensoriali
2a. CO consuetudine, gusto o modo di vivere e di pensare proprio della maggioranza delle persone
2b. TS filos. secondo la scuola scozzese, patrimonio di credenze tradizionali del genere umano, criterio ultimo di giudizio e principio dirimente di tutti i dubbi filosofici | secondo la dottrina kantiana, principio del gusto, cioè della facoltà di giudicare degli oggetti del sentimento in generale
senso dell’equilibrio
loc.s.m.
CO
capacità di percepire l’esatta posizione e i movimenti del corpo in modo da mantenerlo nell’atteggiamento voluto
senso dell’orientamento
loc.s.m.
CO
capacità innata di stabilire il luogo in cui ci si trova e di prendere la direzione voluta
senso dell’umorismo
loc.s.m.
CO
humour
senso di colpa
loc.s.m.
CO
tensione fra l’Io e il Super-Io che provoca atteggiamenti patologici di tipo autopunitivo e masochista | CO estens., sensazione di malessere interiore conseguente alla consapevolezza di aver commesso un’azione moralmente condannabile o di aver ingiustificatamente causato un danno
senso di inferiorità
loc.s.m.
TS psic.
=> complesso di inferiorità
senso mistico
loc.s.m.
TS relig.
=> allegoria
senso morale
loc.s.m.
CO
capacità innata e istintiva dell’uomo di discriminare il bene e il male e di provare gioia nel compiere o nel veder compiere buone azioni
senso pratico
loc.s.m.
CO
praticità
senso spirituale
loc.s.m.
CO
spirito
senso unico
loc.s.m.
CO
nelle indicazioni stradali, l’unica direzione di marcia consentita in una strada | estens., strada percorribile in una sola direzione
senso vietato
loc.s.m.
CO
nelle indicazioni stradali, accesso non consentito ai veicoli | estens., strada in cui l’accesso è vietato ai veicoli.
sesto senso
loc.s.m.
CO
capacità, vera o presunta, di intuire e percepire ciò che sfugge alla percezione comune  
smarrire i sensi
loc.v.
CO
svenire
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.