serbatoio

ser|ba||io
s.m.
sec. XVI; lat. tardo serbatōrĭu(m) “magazzino”, v. anche serbare.


1. AD recipiente di varie forme e dimensioni per contenere liquidi o gas: serbatoio per l’acqua, per il metano; serbatoio dell’inchiostro, quello delle penne stilografiche | negli autoveicoli, negli aeromobili e nelle imbarcazioni a motore, recipiente che contiene il combustibile o il lubrificante necessario al funzionamento del mezzo: non c’è benzina nel serbatoio, si è bucato il serbatoio dell’olio
2. CO bacino o conca artificiale per la raccolta dell’acqua destinata a irrigazione o a produzione di energia elettrica
3a. CO fig., fonte notevole, deposito cospicuo di informazioni, dati, ecc.: questo archivio è un serbatoio di notizie
3b. CO fig., ambiente, condizione che sviluppa negli individui determinate caratteristiche o che favorisce il verificarsi di certi fenomeni: il Conservatorio è un serbatoio di talenti musicali, il degrado delle periferie è un serbatoio di emarginazione
4. TS arm. nelle armi da fuoco portatili, alloggiamento delle cartucce per il tiro a ripetizione
5. TS bot. apparato contenente una secrezione
6. TS stor., lett. nell’accademia dell’arcadia, archivio e sala per le adunanze amministrative
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.