setaccio

se|tàc|cio
s.m.
av. 1348; lat. mediev. saetacĭu(m), der. di saeta “1setola”.


1. CO utensile costituito da una rete tesa su un cerchio di materiale rigido, usato per separare le parti più fini di una sostanza polverulenta o granulare dalle altre: passare la farina al setaccio | analogo giocattolo infantile usato spec. sulla spiaggia: secchiello, paletta, setaccio e formine | fig., passare al setaccio, esaminare qcs. con estrema attenzione, vagliare
2. TS tecn. tipo di vaglio usato per l’analisi granulometrica di materiali polverulenti o granulari
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.